Macodes Petola

Da  Orchids & More ho acquistato 2 pianticine di Macodes Petola.

Gia’ lo scorso anno ne avevo uccisa una di queste “orchidee gioiello”.
Magari durante il tentativo di mantenerla in vita ho imparato qualche cosa, cosi’ mi sono detta, e la voglia di ritentare ha preso il sopravvento su me.

In effetti la documentazione sulle cure di questa pianta scarseggiavano alquanto fino a qualche anno fa, ora sembra che questa specie sia essere diventata un po’ piu’ presente presso gli appassionati di orchidee.

Macodes Petola

Le sue foglie sembrano velluto verde a strisce irregolari con il giallo, che brillano sotto il giusto tipo di illuminazione.
Ecco che cosa piu’ colpisce di questa pianta… o almeno cosi’ e’ stato per me.

Macodes Petola

I fiori sono un dettaglio minore, piuttosto insignificante, la bellezza della pianta sono le foglie.

Macodes Petola

Nonostante tutti dicano che la pianta necessita una alta umidita’ per la sua crescita, ho trovato solamente un blog dove questo pare non essere vero.
Lo so che si tratta della minoranza.. ma tentar non nuoce e sbagliando si impara.

 

Alcune note sulla sua cura:

  • pianta endemica delle regioni calcaree del Borneo, cresce tra lettiere di foglie o isole di detriti organici
  • Giava, Malesia, Sumatra, Borneo, Filippine e isole meridionali dell’arcipelago Ryukyu. Su Java, la Macodes cresce in tutta l’isola in foreste paludose dove i periodi di siccità non sono troppo lunghi.
  • orchidea terricola nana che ama l’ombra e avere il terreno sempre umido
  • gli steli sono cilindrici, carnosi, giacciono sulla superficie del terreno, mettono radici e quindi iniziano a sollevarsi. La parte torreggiante dello stelo, su cui crescono le foglie, è piuttosto corta, raggiungendo 0,9-1,1 cm di diametro.
  • umidità relativa più alta possibile, magari aiutandosi con un piattino e con della argilla espansa sempre tenuta umida, ma MAI a contatto con le radici, altrimenti il marciume e’ istantaneo e fulminante.
    La maggior parte consiglia fino all’80% di umidità per un successo affidabile
  • acqua non stagnante
  • non spruzzare le foglie
  • clima in habitat naturali:
    Intervallo di temperatura fisso da + 14 ° C a + 32 ° C.
    Umidità media superiore all’80% durante tutto l’anno.
    Precipitazioni da 175 mm. a luglio fino a 688 mm. a gennaio.
    Le temperature medie (giorno / notte) durante l’anno sono + 28 ° C / + 18 ° C.
  • temperatura abbastanza stabile, in inverno min 19 ° C max 22 ° C, in estate min 22 ° C e max 25 ° C.
  • la Macodes Petola è generalmente più piccola della Dossinia
  • Fertilizzante:
    Durante il periodo di crescita attiva, alla Macodes viene somministrato settimanalmente 1 / 4 – 1 / 2 della dose raccomandata di fertilizzante per orchidee.
    Si puo’ sempre usare un fertilizzante bilanciato, oppure applicare fertilizzanti con un alto contenuto di azoto dalla primavera a metà estate e poi, a fine estate e autunno, iniziare a nutrire con un fertilizzante con un alto contenuto di fosforo.
  • lo schema delle foglie assomiglia piuttosto alle scritture arabe, quindi in Java il succo prodotto dalla pianta viene utilizzato come collirio per aiutare l’alfabetizzazione tra i bambini.
Da Wiki

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *