# 99 – Repubblica Democratica Popolare di Corea. Bulgogi

La Corea del Nord (북조선?, 북한/北韓?, BukhanLR, PukchosŏnMR), ufficialmente conosciuta come Repubblica Popolare Democratica di Corea (RPDC) (조선민주주의인민공화국?, 朝鮮民主主義人民共和國?, Chosŏn Minjujuŭi Inmin KonghwagukMR), e’ uno Stato dell’Asia orientale.


La capitale e’ Pyongyang .

Essa occupa la parte settentrionale della penisola coreana, confinando a nord con la Cina e per un breve tratto con la Russia, mentre a meridione la zona demilitarizzata coreana all’altezza del 38º parallelo la separa dalla Corea del Sud.

Secondo la sua Costituzione la Corea del Nord e’ uno Stato socialista con un sistema economico pianificato. Per Amnesty International e Human Rights Watch il livello di rispetto dei diritti umani e’ uno dei piu’ bassi del mondo e questo, insieme ai dissidi con la Corea del Sud per la reciproca rivendicazione dell’intera penisola coreana, e’ una delle cause di tensione coi Paesi occidentali.

Le condizioni di vita di questo Stato sono fortemente segnate dalle sanzioni e dagli embarghi imposti dai paesi occidentali, dalla fortissima corruzione della classe dirigente, tale da essere annoverata al sesto posto tra i paesi con la più alta corruzione percepita del mondo

La Corea del Nord condivide la lingua coreana con la Corea del Sud, sebbene vi siano differenze dialettali tra le due Coree

Mangiare la cucina locale e’ uno dei modi migliori per vivere la cultura di un paese. Come la maggior parte delle cucine in tutto il mondo, il cibo tradizionale coreano e’ stato influenzato nel corso dei secoli dalle conquiste e dai conquistatori. I cibi tradizionali coreani includono elementi sottili provenienti da Giappone, Mongolia e Cina che hanno migliorato il sapore della cucina coreana.

La preparazione del piatto prescelto per la Corea del Nord – il Bulgogi – ho tentato di seguire le istruzioni fornite dal libro preso in Biblioteca, intitolato “Asiatisch gut gekocht! Das Grundkochbuch.” di Marlisa Szwillus.

Asiatish gut gekocht!

Naturalmente esistono milioni di versioni diverse per la stessa ricetta, soprattutto per quanto riguarda la marinatura.

Il bulgogi è uno dei piatti più caratteristici della cucina coreana. In coreano bul vuol dire carne e gogi indica il fuoco e quindi la cottura a fuoco vivo.

Il bulgogi può essere preparato anche con carne di maiale (돼지불고기?, dwaeji bulgogiLR), mentre l’osam bulgogi (오삼불고기?) si cucina con calamari e pancia di maiale, grigliati e serviti con verdure. Nel villaggio di Eonyang (Ulju-gun), invece, ha avuto origine il bassak bulgogi (바싹 불고기?; lett. “carne asciutta”): la carne viene tagliata finemente, marinata, compattata come un hamburger e cotta in padella fino all’evaporazione dei liquidi, poi rotta a bocconcini prima di essere consumata.

Ingredienti – per il Bulgogi – per 4 persone

 500gr di filetto di manzo marmorizzata (senza pelle o grasso visibile)
 1 cucchiaio di semi di sesamo
 2 cipollotti
 125ml di salsa di soja scura
 1 cucchiaio piu' 2-3 gocce di olio di sesamo
 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
 2 cucchiaini di zucchero di palma (grezzo)
 1 1/2 spicchi di aglio
 1 pezzetto di zenzero (circa 2 cm)
 1 cucchiaio di vino di riso (altrimenti sherry secco)
 1 cucchiaino di salsa di chili
 olio per cuocere
 sale e pepe macinati di fresco

Procedimento

Tamponate ed asciugate il filetto di manzo e tagliatelo in pezzetti larghi 3-4 cm.
Mettete i pezzi in un sacchetto da frigorifero e lasciatelo in congelatore per 45-60 minuti.
Lasciate scongelare leggermente la carne cosi’ da poterla affettare in sottili fettine da 2-3 mm di spessore. Per questa fase potete aiutarvi con un coltello molto affilato o addirittura con l’affettatrice.

Per la marinata:
Mettete i semi di sesamo in una pentola senza grasso/olio, a temperatura alta, cosi’ da poterli tostare, fino a quando non li si sentira’ “saltare”, a questo punto potete rimuovere i semi di sesamo dalla pentola.


Lavate, pulite e tagliate in piccoli anelli obliqui un cipollotto.


Mescolate 75ml di salsa di soja, 1 cucchiaio di olio di sesamo, sale e zucchero.
Utilizzando uno spremi aglio, passate uno spicchio d’aglio e lo zenzero pelato ed unite il risultato ottenuto con il cipollotto, mischiando il tutto.

Mettete la carne affettata in un grande piatto piano, copritela con la marinata e coprite con pellicola, lasciando marinare il tutto per 4 ore (meglio una notte) (*).

Per il Dip:
lavate, pulite il cipollotto e affettatelo finemente.
Mischiate il restante della salsa di soja, il vino di riso, 1 cucchiaio di acqua. Aggiungete 1/2 spicchio d’aglio pressato e mescolate bene il tutto.
Inserite nel dip ulteriori 2-3 gocce di olio di sesamo, mescolate e dividete il composto in 4 ciotoline monoporzione.

Oliate leggermente il fondo di una grossa e pesante pentola. Inserite la carne poco alla volta e cuocete velocemente a forte calore, giusto il tempo di scaldarla per 1 minuto circa.

Repubblica Democratica Popolare di Corea.
Repubblica Democratica Popolare di Corea.
Repubblica Democratica Popolare di Corea. Bulgogi

Salate, pepate e servite con la salsa.

Repubblica Democratica Popolare di Corea. Bulgogi

Servite il bulgogi caldissimo accompagnandolo con riso bianco o pane.

Repubblica Democratica Popolare di Corea. Bulgogi

Germogli di soja salsati

Il bulgogi è comunemente servito con riso e kimchi.
Viene anche servito preparando dei piccoli bocconcini monoporzione, avvolgendolo in foglie di lattuga intere (anche insalata romana), basta aggiungere uno dei seguenti ingredienti, per la preparazione del boccone: riso, peperoncino, carote, cetrioli, pasta di fagioli… ed e’ quanto abbiamo fatto!

Repubblica Democratica Popolare di Corea. Bulgogi

Note Personali

  • Ho visto diverse ricette, ognuna delle quali indica ingredienti diversi per la marinata.
    Io ho deciso per questa, ma ho deciso di non posizionare la marinata sopra la carne stesa, bensi’ direttamente mischiata in una ciotola.
  • Per la cottura della carne e’ ottimo utilizzare una padella pre-riscaldata: una volta inserita la carne, questa dovrebbe sfrigolare non appena tocca la padella. Lo scopo finale e’ quello che l’esterno della carne sviluppi una bella cottura mentre l’interno rimanga tenero, cosi’ da assicurare un boccone di carne succoso.
    Per ottenere questo risultato, e’ possibile utilizzare un wok, una padella in ghisa o una qualsiasi padella inossidabile, l’unica accortezza e’ che la padella sia calda.
  • Non inserire tutta la carne in una volta sola, per essere cotta, nella padella. E’ consigliabile cucinare la carne poca per volta. La padella calda fara’ evaporare l’umidita’ in eccesso mentre brucia la carne e lascera’ il Bulgogi splendidamente caramellato.
    Ci vogliono solo pochi minuti per cuocere ogni porzione, quindi non cercare di affrettare il processo e riempire la padella o la tua carne soffrira’ di sapore e tenerezza.
  • Il Bulgogi può essere cucinato con le verdure sul fornello (in padella / wok) oppure puo’ essere cotto su una griglia per barbecue senza verdure. Entrambi i sistemi sono ottimi, ma daranno sapori leggermente diversi.
    Il bulgogi cotto in padella (con verdure) rilascera’ naturalmente un po’ di succo, che si puo’ utilizzare mescolandolo al riso al vapore, come insaporitore.

La cucina coreana ha subito un’evoluzione nel corso dei secoli, influenzata da cambiamenti sociali e politici.
Essa deriva dalle antiche tradizioni agricole nomadi provenienti dall’area meridionale della Manciuria e dalla penisola coreana, per poi svilupparsi attraverso una complessa interazione tra ambienti naturali e diverse tendenze culturali.
Il riso e il kimchi sono alla base della cucina coreana.
In un pasto tradizionale vengono aggiunti come contorno il panch’an, lo juk, il bulgogi oppure il naengmyeon, un tipo di pasta. Il soju e’ il liquore più diffuso per accompagnare queste pietanze.
Gli altri piatti coreani comprendono zuppa di cefalo con riso bollito, zuppa di costole di manzo, frittelle di fagiolo verde e polpette di carne con funghi e verdure.
Troviamo anche altre specilita’, come il “njo Gogi Bap”, “Maize Porridge”, “sinseollo”, “soondae” ed il “tofu bap”.
La Corea del Nord, mediante un’azienda di proprietà dello Stato, produce una birra chiamata Taedonggang, che viene anche esportata in altri Paesi come la Cina.

맛있게 드세요

mas-issge deuseyo

Un po’ qua … und ein bischen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *