Bulbophyllum falcatum

Ed eccoci qui, con la terza piantina acquistata a settembre 2020.
Si tratta di una “Bulbophyllum falcatum” .

Il “Bulbophyllum falcatum” è una pianta della famiglia delle Orchidacee, originaria dell’Africa occidentale, anche questa e’ una miniatura.

  • Origine: zona centrale ed occidentale del continente africano
  • Derivazione del nome: composizione delle parole bulbo e foglia
  • Irrigazione: innaffiature e nebulizzazioni frequenti dalla primavera all’autunno. Le innaffiature e nebulizzazioni devono essere distanziate in inverno ma senza fare asciugare completamente il composto
  • Temperatura: medio-alte, in inverno non scendere sotto i 16gradi
  • Umidita’: 75-85%
  • Posizione: semiombreggiata
  • Contenitore: di preferenza in vaso o in cesto appeso, con terreno drenante e ben areato.

Ecco come si e’ presentata al suo arrivo, il 17 settembre 2020.
L’ho posizionata in camera, ad Ovest, dentro la piccola serretta Ikea, insieme alle restrepia ed alla Macodes Red.

Bulbophyllum falcatum
Bulbophyllum falcatum
Bulbophyllum falcatum
Bulbophyllum falcatum

 

Aggiornamento al 9 Novembre 2020

Un piccolo fusto si e’ sfilato dal vasetto.
Ho cosi’ pensato di zatterarlo, inserendo dello sfagno a contatto delle radici.
La differenza di gestione e’ che, in questo modo, bisognera’ stare piu’ attenti alle annaffiature

Bulbophyllum falcatum
Bulbophyllum falcatum

Mentre il restante della pianta non ha avuto modifiche notevoli.

Aggiornamento 8 Febbraio 2021

Dopo alcuni mesi la situazione non e’ cambiata.
Nonostante bagno la pianta quotidianamente, lo sfagno rimane piu’ che asciutto (ho un certo odio per questo substrato).
Ho cosi’ reinvasato la pianta, utilizzando del bark sminuzzato e coprendo con un leggero strato di sfagno.

Bulbophyllum falcatum

 

Per Informazioni

OrchIDEENgarten
Bahnhofstraße 24
21368 Dahlenburg
Deutschland

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *