#21b – Marocco: Couscous dolce con datteri e mandorle

Dallo stesso libro preso in biblioteca per cercare una ricetta del Marocco, ho trovato anche alcune ricettine per la merenda, colazione.

Non avrei mai pensato che si potesse “addolcire” il couscous, cosi’ questa preparazione e’ stata una deliziosa sorpresa.
Ecco quindi una diversa interpretazione del “cuscus” , cosi’ come era successo con la Chakery  del Gambia.

Come dicevo, le ricette prese per il Marocco non sono farina del mio sacco, ma sono state tratte dal seguente libro

Marocco. Couscous dolce con datteri e mandorle

Anche qui la ricetta indica 6 porzioni, io ho dimezzato ma erano veramente grosse ugualmente, anche cosi’ le porzioni finali potrebbe essere per 4-5 persone, giusto per un assaggio.

Ingredienti per 6 persone

100gr uvetta
300gr coucous
100gr mandorle
100gr datteri denocciolati
80gr burro salato (*)
80gr miele d'acacia
2 cucchiai acqua d'arancia (*)
cannella macinata
1-2 cucchiai di zucchero a velo per guarnire (*)
Marocco. Couscous dolce con datteri e mandorle

Procedimento

Mettete l’uvetta in acqua calda e lasciatele riprendere.
Preparate il couscous con 300ml di acqua, lasciatelo riposare 30minuti e, poi, raffreddare un poco.

Accendete il forno a 200gradi – statico – mettete le mandorle su una placca e fatele tostare per 15minuti circa, muovendole per evitare di bruciarle.
Come potete vedere dalla foto, ho usato delle fettine di mandorle, cosi’ che il tempo in forno e’ stato ridotto.

Sciogliete il burro.
Aggiungetelo al couscous e mescolate bene con una forchetta.
Fate scaldare il miele (cosi’ da essere ancora piu’ liquido) ed inserite le gocce/acqua di arancia. Mescolate bene ed inseritelo al couscous, mischiando.

Strizzate l’uvetta (rimuovendo l’acqua) ed i datteri preventivamente tagliati a pezzettini.
Mischiate bene il tutto.

Mettetelo in una scodella con cannella macinata e zucchero a velo.
Servite e … buon appetito!

Marocco. Couscous dolce con datteri e mandorle

Note Personali (*)
– non ho utilizzato del “burro salato” ma del burro normale.
Peccato che al termine mi sia scordata di salare il composto.
– non avendo l’acqua aromatizzata all’arancia (ma solamente di rosa), ho usato dell’aroma di arancia concentrato, mettendo poche gocce
– niente zucchero a velo per la guarnizione.

astamtae biwujbatik
استمتع بوجبتك

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *