# 163 – Sultanato di Oman. Mashuai (con tonno)

L’Oman (in arabo: عمان‎, Omān, pronunciato [ʕumaːn], Omàn), ufficialmente Sultanato dell’Oman, è uno Stato asiatico situato nella porzione sud-orientale della Penisola arabica.

Confina con gli Emirati Arabi Uniti a nord-ovest, con l’Arabia Saudita a ovest e con lo Yemen a sud-ovest.

La sua capitale e’ Mascate.

La lingua ufficiale è l’arabo. Vi sono alcune minoranze che parlano altre lingue originarie. Nel Dhofar si parlano alcune lingue sudarabiche, come il Mahri, che appartengono a un ramo delle lingue semitiche ma diverso da quello dell’arabo. Il balochi è diffusamente parlato; molto ampia è anche la conoscenza dell’inglese, al punto che insegne e indicazioni stradali sono riprodotti sia in arabo sia in inglese.

L’Oman è una monarchia assoluta governata dal sultano Haitham, al potere dal 2020, ma il suo parlamento ha alcuni poteri legislativi e di controllo

Nella lingua dei Sumeri l’Oman si chiamava Magan ed era noto per esportare rame. La sua annessione all’impero persiano achemenide avvenne in data imprecisata.

Il mashuai è una specialità di pesce tradizionale dell’Oman preparata arrostendo allo spiedo un pesce intero che è stato strofinato con olio e spezie. Tradizionalmente, questo piatto è preparato con il kingfish, conosciuto localmente come kanad (martin pescatore), che è abbondante nelle acque costiere dell’Oman.

Le spezie tipiche utilizzate per aromatizzare il pesce includono cumino, semi di coriandolo macinato, cannella, zenzero, curcuma e sale. Il pesce arrosto viene tipicamente gustato immediatamente e di solito viene servito su un letto di riso aromatizzato al limone con anacardi o riso a lato.

 

IngredientiMashuai – 4 persone

4 Kingfish (*)
1 cucchiaio di olio d'oliva
2 cucchiai di pasta d'aglio
1 cucchiaino di pasta di zenzero
1 cucchiaino di cumino macinato
1 succo di limone
1/2 cucchiaino di curcuma macinata
1/2 cucchiaino di cardamomo macinato
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
1/4 cucchiaino di noce moscata macinata

Procedimento

Pulite il pesce e incidetelo sui due lati.

Tranci di pesce spada

Inserite in una ciotola tutti gli altri ingredienti, mescolate bene e spalmate l’impasto sul pesce.


Lasciate marinare il pesce comunque per 3 ore.

Cuocete in forno caldo, preriscaldato a 200gradi, per circa 20 minuti.
Oppure cuocete direttamente sulla griglia di un BBQ oppure in un una padella molto calda (come nel nostro caso, essendo piccoli tranci).

Oman.

Servite il pesce accompagnandolo con del riso al limone.

Note Personali

  • Il pesce Kingfish non e’ reperibile da noi.
    L’ho quindi sostituito con dei tranci di pesce spada, cosi’ come o visto fare anche da altri foodblogger che hanno preparato questo piatto, marinandolo come se fosse il vero Mashuai.

La cucina dell’Oman è influenzata dalla cucina araba, iraniana, indiana, asiatica, del Mediterraneo orientale e africana, riflettendo la posizione dell’Oman come vasto impero commerciale all’incrocio delle tradizionali rotte commerciali delle spezie.
I piatti sono spesso a base di pollo, pesce e agnello, nonché l’alimento base del riso. La maggior parte dei piatti dell’Oman tende a contenere una ricca miscela di spezie, erbe e marinate.

Il consumo di carne di maiale è vietato ai musulmani in Oman, in conformità con la Sharia, la legge islamica.
Contenuti

Sebbene la cucina dell’Oman varia all’interno delle diverse regioni, la maggior parte dei piatti in tutto il paese ha un alimento base di curry, carne cotta, riso e verdure.
Anche le zuppe sono comuni e di solito sono a base di pollo, agnello e verdure (ad esempio melanzane affumicate).
Il pasto principale viene solitamente consumato a metà giornata, mentre la cena è più leggera.

Piatti piu’ noti

  • Harees – grano misto a carne o pollo cotto fino a formare una pasta densa mangiata con le dita o con un cucchiaio e servita con burro chiarificato.
  • Kahwa – caffè dell’Oman mescolato con polvere di cardamomo, spesso servito come simbolo di ospitalità. Viene spesso servito con datteri e halwa dell’Oman.
  • Kebab – piatto di carne speziata e salata allo spiedo (di solito pollo o manzo) alla brace o alla griglia, servita con un contorno di verdure.
  • Mashuai – piatto composto da un intero kingfish (martin pescatore) allo spiedo, servito con un contorno di riso al limone.
  • Machboos – piatto di riso a volte aromatizzato con zafferano e cotto nella stessa acqua in cui è stato cotto il pollo o la carne.
  • Muqalab – cuore, fegato, polmoni e trippa cotti con una varietà di spezie, tra cui cannella, cardamomo, chiodi di garofano, pepe nero, zenzero, aglio e noce moscata.
  • Shuwaa – pasto consumato solo in occasioni festive. Il piatto consiste in pezzi di carne di capra, pecora, mucca o cammello marinati in una pasta piccante di datteri e arrostiti in un forno speciale, ossia una fossa scavata nel terreno. Questa è solitamente un’attività comune di un intero villaggio. La carne viene aromatizzata con una varietà di spezie, poi avvolta in sacchi di foglie secche, che a loro volta vengono messe in forno.
  • Sakhana – zuppa densa a base di grano, datteri, melassa e latte, tipicamente consumata durante il Ramadan.
  • Albadhinajan mae tawarikh – torta a base di melanzane, datteri e cipolle.

أتمنى لك وجبة شهية
‘atamanaa lak wajabat shahia

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *