Pasta e patate

Non so cosa ne pensiate voi, ma a me fa molto piacere, ogni tanto, gustare una buona zuppa.

Lo so, siamo in estate, ma questo non toglie affatto che il sapore non guasta, anche se mangiata tiepida.

Curiosando in rete, mi sono imbattuta in questa ricetta dello chef Stefano Barbato, che ho voluto replicare.

Ingredienti per una Pasta e patate per 4 persone

200 gr pasta corta
500 gr patate
1 media cipolla bianca
4/5 pomodorini datterini
1 spicchio d'aglio
1 gambo sedano
50/60 pancetta
150/160 provola dolce
grana
sale e pepe
olio extravergine di oliva
1 acqua

Procedimento

Mondate il sedano e la cipolla, poi tritateli finemente. Sbucciate l’aglio, privatelo del germoglio centrale e tritatelo.

Affettate infine la pancetta e riducetela a dadini. Quindi mettete sul fuoco una padella dai bordi alti e versate un giro di olio extravergine di oliva, poi aggiungete la pancetta, il trito di cipolla, sedano e aglio e cominciate a soffriggere a fuoco basso.

Nel frattempo pelate le patate e tenetele immerse nell’acqua fredda prima di tagliarle a cubetti un attimo prima di aggiungerle al soffritto.

Dopo aver aggiunto le patate, salate e pepate, e alzate la fiamma fino a quando cominceranno a sfrigolare, dopodiché continuate la cottura per 7-8 minuti a fiamma bassa, poi unite i pomodorini tagliati in quattro parti, coprite con un coperchio e proseguite la cottura a fuoco medio-basso per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto evitando così che bruci il fondo.

Quando le patate raggiungeranno un colore brunastro, aggiungete un litro di acqua a temperatura ambiente e mescolate con un cucchiaio di legno staccando tutto quello che rimane sul fondo della pentola.
Poi coprite con il coperchio, alzate la fiamma e portate a bollore.

Aggiustate di sale e versate la pasta facendola cuocere con il coperchio semiaperto per il tempo indicato sulla confezione.
Mescolate di tanto in tanto e se negli ultimi 2 minuti di cottura, la pasta e patate risulterà troppo asciutta aggiungete dell’acqua bollente, se troppo brodosa, invece, togliete il coperchio e terminate la cottura a fiamma alta mescolando velocemente fino a quando il composto risulterà cremoso e quasi asciutto.

A fine cottura, spegnete il fuoco, quindi aggiungete il parmigiano grattugiato e la provola tagliata a cubetti e mescolate bene fuori dal fuoco fino a quando la provola non sarà perfettamente sciolta e legata alla pasta. Impiattate la vostra pasta e patate alla napoletana e insaporitela ancora con del pepe e un filo d’olio extravergine di oliva a crudo.

Nella mia preparazione non ho aggiunto il formaggio finale.
Solamente nel mio piatto ho inserito una buona grattugiata di parmigiano.

Pasta e patate

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *