Cosa vediamo? “Miss Fisher – Delitti e misteri” (Miss Fisher’s Murder Mysteries)”

Cambiando i canali alla televisione tedesca, mi sono spesso imbattuta in un telefilm “anni 20” che, a dirla tutta, mi ha incuriosita notevolmente, tanto da andarne alla ricerca per scoprirne di piu’.

L’arcano e’ stato svelato… si tratta di “Miss Fisher – Delitti e Misteri”.

Per quelli della mia generazione, posso paragonare la protagonista principale di questa serie a Mrs Jessica Fletcher,  giusto per rendervi una veloce idea della situazione.
E, come con  la fatidica “Signora in Giallo”, anche con Miss Fisher e’ molto meglio stare alla larga dalla sua presenza: non solo parenti ed amici sono coinvolti in omicidi, chiedendo quindi la sua assistenza in veste di investigatrice privata, ma basta solo la sua presenza perche’ qualche fattaccio avvenga.

Miss Fisher – Delitti e misteri” (Miss Fisher’s Murder Mysteries) è una serie televisiva australiana, cosi’ come la maggior  parte del cast, basata sui romanzi di Kerry Greenwood.
Ad oggi la sequenza ha raggiunto la sua terza stagione, con la sua trentina e passa di episodi, della durata di circa 1h cadauno.

Da Internet – “Miss Fisher – Delitti e misteri” (Miss Fisher’s Murder Mysteries)

La trama e’ molto semplice: a Melbourne, Australia, sul finire degli anni ’20, l’affascinante nobildonna Phryne Fisher arriva a sconvolgere la vita della città e a collaborare con la polizia locale, come detective privata, per aiutare a indagare su misteriosi omicidi.
Questa Miss non e’ sicuramente un personaggio facile: e’ irriverente, scontrosa, innovativa, amante degli uomini e dalle molteplici attitudini personali, con le mille sfaccettature (pilota di aereo, acrobata, voce radiofonica, poliglotta, abile tiratrice di pistola, giusto per dirne alcune).
Il suo operato di investigatrice privata non viene svolto da sola, ma si avvale di stretti collaboratori che vengono “assoldati” gia’ dal primo episodio della prima serie.

Interessante notare come la sua assistente Dorothy “Dot” Williams, ragazza morigerata e una cattolica devota, insicura e paurosa piano piano si evolve fino ritrovarsi donna coraggiosa, intrepida e con un certo carattere.

La storia di Phryne viene descritta nel primo dei libri di Kerry Greenwood, “Cocaine Blues“, come il nome della cortigiana Phryne, dopo che suo padre ha dimenticato il suo nome scelto di Psiche al battesimo.
Phryne non e’ sempre stata ricca, essendo nata in una famiglia povera a Collingwood, Melbourne. La sua infanzia e’ stata di poverta’ e di tanto in tanto ha dovuto cercare cibo nei cassonetti del Victoria Market. Mangiava spesso coniglio e cavolo perche’ non c’era altro cibo disponibile.
In Cocaine Blues, dice alla sua cameriera e segretaria Dot, che durante la sua giovinezza “e’ morta di fame come Billy-o” e che sua sorella e’ morta di difterite e di fame.
Nella prima guerra mondiale, gli altri eredi maschi di un titolo nobiliare britannico furono uccisi e il padre di Phryne eredito’ il titolo nobiliare.
Dopo aver completato la scuola, Phryne scappò in Francia dove si uni’ a una unita’ di ambulanze femminili francesi durante la Grande Guerra, ricevendo una ricompensa per il coraggio e una pensione di guerra francese. Lavoro’ come modella a Montparnasse, viaggio’ molto e fece tesorodi tutte le esperienze fatte.
Durante i vari episodi riusciamo cosi’ scovare piccoli scorci di vita trascorsa da Miss Fisher.

Da Internet – “Miss Fisher – Delitti e misteri” (Miss Fisher’s Murder Mysteries)

Meravigliosi sono i costumi di Miss Phryne Fisher, soprattutto quelli indossati nella prima serie, mentre successivamente si lascia un po’ trascinare adottando pantaloni.
Il motivo di un numero così elevato di costumi e’ legato allo sviluppo della storia stessa, oltre agli usi dell’epoca.
Spesso il racconto inizia alla mattina e si sviluppa nelle altre fasi del giorno, nelle quali al tempo era abitudine, per le classi agiate, adottare un vestito adeguato per ogni occasione (il tè del pomeriggio o la cena), senza dimenticare gli abiti da sfoggiare durante gli eventi mondani. Si tratta inoltre di completi, dalle scarpe al cappello passando per la biancheria intima, i mantelli e gli accessori.
Per il personaggio di Dorothy invece il vestiario segue la forte impronta religiosa della ragazza, con abiti che non lasciano mai scoperte parti del corpo, nonché la sua indole moderata, con uno stile più conservativo e mai appariscente, prevalentemente monocromatici e tendente al beige.

La bellezza di questi capi ha fatto si che venisse anche effettuata una mostra, sempre in Australia, per poterli visionare piu’ dettagliatamente.

Da Internet – “Miss Fisher – Delitti e misteri” (Miss Fisher’s Murder Mysteries)

Ad eccezione di qualche trama relativa al personaggio principale, che si ricollega in alcuni episodi, le vicende spaziano di argomento ed ambientazione.
Troviamo i protagonisti al circo, a teatro, durante una rappresentazione di balletto, ad un torneo di tenni, sedute spiritiche o faide tra ristoratori italiani.
In ogni puntata, comunque, troviamo sempre un caso di omicidio mescolato alle problematiche delicate di un tempo, come l’alcolismo, gli abusi, l’emancipazione femminile, l’omosessualita’ e la possibilita’ per le donne di non poter svolgere determinati lavori.

In attesa di un proseguo di stagione, di cui non si conoscono ancora le date e/o gli eventuali particolari, avevamo lasciato Miss Fisher in direzione Londra, guidando un velivolo.

Ecco che nel 27 febbraio 2020, è uscita una versione cinematografica, intitolata “Miss Fisher & the Crypt of Tears” (Miss Fisher e la cripta delle lacrime) tratta dalla serie e diretta dallo stesso Tony Tilse.

Da Internet – tratto da “Miss Fisher & the Crypt of Tears

E’ possibile trovare anche la rivisitazione di Miss Fisher cinese, con la loro “Miss S” negli anni ’30 a Shanghai, naturalmente in lingua mandarina.

Da Internet

 

Nel 2019, è stato trasmesso lo spin-off, chiamato “Ms Fisher’s Modern Murder Mysteries” // “I casi della giovane Miss Fisher” ma che non sono riuscita a trovare e vedere.

Da Internet – “Ms Fisher’s Modern Murder Mysteries” – “I casi della giovane Miss Fisher”

Aggiornamento Giugno 2021

Sembro proprio una veggente.
I casi della giovane Miss Fisher” viene trasmessa sui canali RAI al martedi’ sera.
Al momento ho visto solo il primo episodio… carino, ma la “zia Phryne” ha tutto un suo fascino.

Fatemi sapere cosa ne pensate e.. buona visione

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *