# 135 – Repubblica del Nicaragua. Torta de Las Tres Leches / versione al cacao

Las “Tres Leches” è un tipo di dessert composto da tre diversi tipi di latte.
Questi tipi di latte sono il latte evaporato, il latte condensato e la panna (un giorno magari scrivero’ un post sulle diversita’).

Alcuni dicono che questo piatto sia originario del Nicaragua, mentre altri dicono che provenga dal Messico.
Poco importa quale sia il suo vero paese di origine, ho deciso di prepararlo per il Nicaragua, nonostante sia diffuso in tutta l’America Centrale.

Il latte evaporato e condensato è un’aggiunta relativamente nuova alla cucina latinoamericana.
Il latte, a causa del clima caldo della zona, non divenne disponibile fino al 1850, nonostante questo non ha impedito che diventasse una parte importante della cucina sud americana.
Ciò ha permesso al latte evaporato e condensato di diventare molto popolare molto rapidamente, anche perche’ la maggior parte delle famiglie in Nicaragua non ha il frigorifero.

Eva ha postato in FB due ricette, una con una base di Pan di Spagna, e la seconda al cacao.
Giusto cosi’, solo perche’ la base mi sembra “piu’ leggera” provo a seguire quella al cacao.

Eccola.

Ingredienti – Torta de Las Tres Leches / versione al cacao

Torta al cioccolato di Unicornseatcookies
112 ml olio di semi
150 gr zucchero muscovado in alternativa zucchero di canna
2 uova medie
45 gr cacao amaro
70 gr acqua bollente
70 gr yoghurt al naturale
1 cucchiaino estratto di vaniglia
155 gr farina 00
3/4 cucchiaino bicarbonato di sodio

Bagna
200 gr di latte condensato zuccherata
170 gr di latte condensato senza zucchero (latte evaporato)
240 gr di panna fresca

Farcitura (*)
250 gr di mascarpone
125 gr di panna fresca
70 gr di dulce de leche

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180°C.
Infarinate e imburrate due teglie tonde dal diametro di 15cm ognuna.

Mettete insieme in una ciotola o nella planetaria, l’olio e lo zucchero.
Montate a velocità media per 5 minuti.

Mentre il composto monta mescolate in una ciotolina a parte il cacao e l’acqua bollente fino ad ottenere una consistenza cremosa.
Mettete momentaneamente da parte.

Aggiungete un uovo alla volta nella miscela olio-zucchero.
Fate assorbire bene nell’impasto prima di aggiungere il secondo uovo.
Unite, sempre mescolando bene tra un ingrediente e l’altro, lo yoghurt, il composto di cacao e acqua e l’estratto di vaniglia.
Aggiungete gradualmente la farina setacciata e il bicarbonato.
Una volta ottenuto un composto liscio (ci vorranno pochi secondi) dividete il tutto tra le due teglie e cuocete in forno per 20 minuti.
Fate la prova stecchino per assicurarvi che le torte siano cotte all’interno.

Fate raffreddare le due torte su una griglia per dolci.

Quando avranno raggiunto la temperatura ambiente procedere con la farcitura.


Tagliate l’eventuale gobbetta da entrambe le torte in modo che abbiamo una superficie piatta e liscia.

Per la bagna:
mescolate tutti gli ingredienti e versate la bagna ottenuta sulla torta precedentemente messa in uno stampo chiuso (fate attenzione che può la bagna può fuoriuscire).
Fate riposare per una notte in frigo.

Per la farcitura
montate tutti gli ingredienti insieme fino ad ottenere un composto spumoso e fermo.

Comporre la torta

Torta Tres Leches – al cacao

Note Personali e Varie

  • Il latte evaporato e’ quello “condensato senza zucchero” (10%, comunque la percentuale piu’ alta) che qui in Germania usano per il caffe’.
  • Bisogna bagnare molto bene la torta. E’ utile lasciare un pochino di bagna, cosi’ che puo’ essere utilizzata per ribagnare la torta prima di essere servita.
  • Attenzione a bagnare la torta con lo stampo a cerniera, in quanto potrebbe fuori uscire. Meglio inserire una pellicola sotto e nei bordi, qualora reiserite la torta nella tortiera.
    Oppure, se fate come me, la posizionate su un piatto.
  • Essendo la torta gia’ decisamente dolce di suo, la farcitura si puo’ sostituire con una crema meno dolce (da accompagnare), tipo panna montata o camy cream.
  • Per la bagna e la farcitura ho utilizzato meta’ della quantita’ indicata
  • Nella farcitura non ho utilizzato il mascarpone, ma della creme fraiche che avevo aperto. Il risultato non e’ diventato cosi’ dolce (come invece dovrebbe essere) ma con una punta leggera di acidita’.

Disfrute de su comida

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *