Facciamo un po’ d’ordine

Spesso, guardandomi intorno, mi viene la smania di buttare via tutto.

Abbiamo un sacco di cose, inutili, inutilizzate, che giacciono perennemente in mobili, scaffali, a terra e ovunque in casa.

Restando a casa me ne accorgo, soprattutto quando devo fare pulizia.
Bisogna spostare l’oggetto, poi riposizionarlo ed aspettare la sua fine o che il “possessore”/”proprietario” lo sistemi (nascondendolo) da qualche parte, almeno lontano dai miei occhi.

Perche’, quindi, non tentare di “anticipare” la sorte di qualche cosa inutile?

Cosi’, armata di coraggio, mi sono fatta sentire in casa: tutti insieme, almeno per 2 orette alla domenica, nel tentativo di ordinare.
Non e’ un grande sforzo, ma si puo’ facilmente e lentamente raggiungere lo scopo finale: ordine e poco casino.

Abbiamo iniziato dalla cantina, ed in questo caso dal “regno” di Stephan.

Tobias non ha avuto remore ad eliminare i suoi quaderni e libri vecchi, quelli usati nella Grundschule.
Ne ho tenuti qualcuno io per ricordo.. almeno il suo primo quaderno ed alcuni libri di lettura, giusto per tentare il mio esercizio.

Onestamente non so se sarei riuscita ad eliminare cosi’ le MIE cose con cosi’ tanto sangue freddo.

Sono decisamente un’accumulatrice seriale, ma basta prendermi nel momento opportuno e con la giusta luna che anche io elimino a piu’ non posso.
Peccato, pero’, ho decisamente pochissime di queste fasi di pulizia profonda…

Non abbiamo ancora terminato la stanza.
C’e’ ancora un ripiano di oggetti per orchidee-giardino che mi aspetta.

Poi passeremo alla stanza gigante, e qui la faccenda si complichera’.
Ma lo scopo e’ chiaro: ELIMINARE

Un po’ qua … und ein bisschen dort

184320cookie-checkFacciamo un po’ d’ordine
Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *