Petto d’anatra con fettine di pere

Con il fatto che, oramai, so cosa mangia Tobias non so piu’ che cosa preparare per pranzo/cena.

Questa domenica ho voluto cucinare un piatto diverso dal solito arrostino… un ottimo petto d’anatra con fettine di pera.

L’idea era per celebrare san Martino poi, al termne del pranzo, Stephan ha pensato bene di dirmi che avrei dovuto preparare l’oca e non l’anatra!!
Ad ogni modo non ho visto nessun cedimento nelle loro prestazioni mangerecce!
Anzi, sono andati a recuperare la pentola per pucciare il pane.

Si, lo so, non si tratta di un pasto (e di una carne) leggere… ma una volta all’anno si puo’ anche soprassedere.

Petto d’anatra

Quindi…

Ingredienti – Petto d’anatra con fettine di pere – 4

2 petti d'anatra
olio
60ml di vino bianco
1 spicchio di aglio
salvia
1-2 pere kaiser
bacche di ginepro
sale e pepe

Procedimento

Per prima cosa verificate i petti d’anatra, eliminando le eventuali piumette ancora presenti (magari passandoli sulla fiamma del gas.. se lo possedete).
Lavate i petti ed asciugateli con carta da cucina.

Fate delle incisioni trasversali, a rombi, sulla pelle; cosi’ facendo si insaporiranno meglio all’interno.

Sbucciate l’aglio, eliminate l’eventuale germoglio, tagliatelo a meta’ e sfregatelo sui petti; insaporiteli con una spolverata di pepe.
Disponete i petti in una pirofila che li possa contenere comodamente.
Aggiungete il vino e delle bacche di ginepro.
Coprite e mettete a marinare in frigorifero per almento 30 minuti.

Scaldate dell’olio in una larga padella che possa contenere i petti in un solo strato.
Scolate i petti dalla marinata ed adagiateli nella padella, dalla parte della pelle, facendoli cuocere circa 7 minuti.


Voltateli con una paletta e procedete la cottura per altri 5 minuti circa.


Scolateli, avvolgeteli nella carta d’alluminio e lasciateli riposare una decina di minuti.

Aggiungete al fondo di cottura della carne la marinata filtrata, riportando la pentola sul fuoco dolce, facendo restringere almeno per 5 minuti.

Lavate le pere, eliminate il picciolo, tagliatelie a meta’ eliminando i semi e tagliandole a fettine.

Unite le fettine di pera al sugo e cuocete delicatamente per ulteriori 5 minuti.
Al termine togliete dal fuoco.

Riprendete i petti d’anatra, tagliateli a fette diagonali, non troppo sottili.

Trasferiteli su un piatto da portata, cospargeteli con il fondo di cottura, aggiungete le fettine di pera a ventaglio, la salvia ed ulteriori bacche di ginepro.

Servite subito.

Note Personali

  • Conoscendo la mia famiglia, ho preparato un petto d’anatra a testa, come piatto unico.
  • Abbiamo accompagnato il tutto con dell’insalatina fresca e del cavolo rosso.

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *