Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )

Il 27 gennaio scorso abbiamo fatto un salto nel paese confinante, Grasbrunn, per vedere la “Schäfflertanz“.

Non so quanti di voi abbiano mai sentito parlare di questa danza.

Personalmente era la prima volta che la sentivo nominare, ma avevo gia’ visto questa danza a Marienplatz, aspettando l’ora segnata dal Glockenspiel ( del Carillon, insomma).

Durante l’attesa dei ballerini.

Le danze proposte dal Carillon di Marienplatz sono due.
Nel nostro caso in particolare bisogna guardare la seconda storia proposta dalle statue a grandezza naturale, quella piu’ in basso, che rappresenta appunto la Danza dei Bottai.

Cosi’ che, andando a Grasbrunn, l’abbiamo vista inscenata da persone reali, della compagnia di Ismaning.

Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )
Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )
Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )

In breve:
– La danza degli Schäffler viene eseguita ogni sette anni.
– La storia degli Schäfflertanz segue la tradizione e viene eseguita da piu’ di 500 anni a Monaco e nei dintorni.

 

Ecco alcune note piu’ esplicative… tradotte (da translate) e riadattate (dalla sottoscritta).
Le informazioni proposte sono state prese da qui


L’origine degli Schäfflertanz

Nel 1517 – dopo essere sopravvissuto alla peste – la Danza del Mercante di Schäffler a Monaco venne eseguita per rallegrare i cittadini spaventati. Inizialmente il ballo fu probabilmente eseguito solo in maniera sporadica, ma solo dal 1760 e’ stato possibile rilevare il suo ciclo ogni 7 anni a Monaco.

A partire dalla metà del XIX secolo, Schäfflergesellen era principalmente conosciuto nella Baviera del sud da Schäfflergesellen e poi divulgato anche nelle altre citta’, in cui il lavoratore faceva sosta durante le sue ricerche di lavoro.
Nella maggior parte dei luoghi/cittadine, questa tradizione è stata poi rilevata dai club di ginnastica allora molto attivi.

Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )

Come viene eseguita la danza?
La sequenza di ballo è sempre annunciata all’inizio e termina con il “Defiliermarsch” bavarese.
La parte centrale è composta da una varietà di figure, alle quali gli Schäffler trasformano il gruppo in un cerchio e presentano molte formazioni creative come il pergolato, la croce, il serpente e la corona.

Quali abiti indossano gli Schäffler?
I ballerini Schäffler si esibiscono davanti al pubblico in berretti verdi, giacche rosse, grembiule in pelle e “Kniebundhosen” nero.

Chi è autorizzato a partecipare allo “Schäfflern”?
Fin dall’inizio della storia, questa danza era riservata solo ai  “reali” Fassmachern (i bottai di professione, coloro che fabbricano le botti).
In seguito e’ stato permesso anche altri ballerini di altre professini di parteciparvi, dato che le classiche professioni artigianali stanno diminuendo sempre di più e quindi non ci sono stati piu’ abbastanza Schäffler nel corso del tempo.
A Monaco di Baviera, l’Associazione Schäffler organizza questa danza dal 1871.

Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )

Da dove viene lo Schäfflertanz?
L’origine della danza serena presumibilmente risale al 1517e anno Come per l’ennesima volta la peste imperversava in città, adottato uno Schäffler, il cui nome non è noto a mettere le sofferenze degli abitanti sopravvissuti al termine e per allietare con una danza. Più Schäffler si unì a lui e presto il Monaco di Baviera goduto ancora una volta la sua vita, invece di cadere dalla peste in ginocchio. Nel corso del tempo, la danza ha trovato la sua strada nel resto della Baviera.

La prima vera prova della Schäfflertanz lì, ma solo per l’anno 1702. Tuttavia, ha celebrato la Schäffler 2017 – a sproposito – il 500 ° anniversario del loro ballo con diversi spettacoli a Monaco di Baviera.

Che cosa è uno Schäffler?
Il nome deriva dal proprio mestiere di professione,  ed il bottaio, come tutti gli altri membri del suo lavoro, si impegnano nella fabbricazione di botti di legno.

Monaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )

Perché si vede lo Schäfflertanz solo ogni sette anni?
Il fatto di assistere a questo ballo popolare ogni sette anni, puo’ essere spiegato secondo diverse ipotesi:
– Oltre a un presunto ritorno della peste ogni sette anni
– il numero “7” viene considerato come numero fortunato “7”
– a seguito di una disposizione del duca Guglielmo IV
un calendario delle corporazioni appartengono ai loro costumi sulle possibili ragioni per il ciclo.

Chi compose la musica?
La melodia, conosciuta come “Zweiten Münchner Schäffler-Tanzes” fu composta da Johann Willhelm Siebenkaes

 

Un po’ qua … und ein bisschen dort

157810cookie-checkMonaco: Schäfflertanz (Danza dei bottai )
Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *