# 74 – Repubblica dell’Uganda. Rolex con chapati alla carota

L’Uganda è uno Stato dell’Africa Orientale, con capitale Kampala.

L’Uganda è una repubblica con un sistema politico non partitico; attualmente il capo di Stato è Yoweri Museveni e il capo del governo è Ruhakana Rugunda. Le lingue ufficiali sono l’inglese e lo swahili, mentre il costume tradizionale è il kanzu. Il suo nome deriva dall’antico regno Buganda, che comprendeva la sezione meridionale del paese, in cui è inclusa la capitale Kampala.

Il territorio dell’Uganda è caratterizzato dalla presenza di numerosi laghi, fiumi (il più importante dei quali è il Nilo bianco), foreste equatoriali e savane. Nella parte meridionale è attraversato dall’Equatore.

Molti sono stati i progressi in campo economico e del rispetto dei diritti umani dal 1986, ma ancora gravi sono i problemi dell’Uganda, su diversi fronti. L’economia resta in condizioni generalmente precarie e il sistema dei servizi, dall’istruzione alla sanità, presenta problematiche di non facile risoluzione.

L’agricoltura è il settore più importante dell’economia, ed occupa circa l’80% della forza lavoro, con il caffè come principale voce di vendita all’ingrosso. Altre colture importanti sono quelle di mais, sorgo e patate.

Ecco la preparazione del pranzo odierno.

Il Rolex ugandese non e’ altro che uno street-food consumato per le strade di Kampala, in Uganda e in tutta l’Africa orientale.

Ingredienti per il Rolex – per 1 persona

1 chapati (cotta)
2 uova
1/4 tazza di pomodori
1/4 tazza di cipolle
1 mazzo di coriandolo
1/4 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio vegetale

Procedimento

Aggiungete le uova, i pomodori, le cipolle, il coriandolo e il sale in una ciotola media.

uganda
uganda
uganda

Utilizzando una frusta mischiate bene gli ingredienti.
Riscaldate una padella antiaderente. Aggiungete olio vegetale.
Versate il composto di uova e verdure.

Lasciate riposare le uova per alcuni minuti. Quando la parte inferiore è diventata marrone dorato, capovolgete la frittata e cuocete sul secondo lato.

Posizionate la focaccia/chapati cotta su un piatto piano.

Mettete la frittata cotta sopra la focaccia.

Arrotolate la focaccia e la frittata in modo stretto. Servite immediatamente

Uganda. Rolex con chapati alla carota

Note Personali

  • Si, lo so, devo imparare a fare le frittate… inoltre mi sono anche scordata di oliare l’ultima (la mia), cosi’ che si e’ totalmente distrutta..

La gastronomia ugandese non è molto varia: la base dell’alimentazione è costituita da matoke (banane verdi da consumarsi cotte in vari modi) e riso al sud, mentre nel nord è molto consumato il posho, una polenta bianca e dura di mais, spesso accompagnata da salse di legumi per ammorbidirla.

La cucina in Uganda è un insieme di cucine come quella inglese, araba, asiatica ed indiana. Resta però sempre viva quella tradizionale tra il popolo ugandese. In ogni differente tribù è presente un piatto tradizionale con gusti particolari e molto riconoscibili. La valenza di questa cucina sta nell’uso di materie prime sempre molto fresche. La geografia, il clima, il sole e la terra del paese, oltre all’ottima presenza d’acqua, sono l’ideale per l’agricoltura. I piatti sono molto vari con verdure, patate, banane e molti altri frutti tropicali. Inoltre carni come il pollo e pesce sono usati sia freschi che in stufati di ogni tipo. Lo stufato di carne può avere come alimento principe il manzo, capra e montone; in alternativa lo stufato di fagioli o una salsa di arachidi. Inoltre vengono consumate patate, riso, germogli di soia e cassava.

Le verdure a foglia verde (nakati, amaranto e borr) vengono cotte o meglio bollite oppure anche queste vengono inserite in stufati più elaborati.

La frutta – ananas e banane – sono parte privilegiata della dieta in Uganda, alle volte vengono cotte o mangiate al posto del dessert o addirittura come snack.

Alcuni dei piatti tipici ugandesi:

il Matoke –  autentico piatto Nazionale – è molto completo, piatto unico e assoltamente nutrizionalmente completo.
La tradizionale pianta di matoke, ossia di platano, simile alla nostra banana per forma, viene cotta al termine della prima cottura viene aggiunto burro, cipolle coriandolo fresco e a scelta peperoncino. Al termine della cottura viene unito nel piatto del brodo (generalmente di carne).

L’ugali è un piatto tipico che generalmente veniva consumato per la colazione ed è una purea di miglio, caratteristica soprattutto nel nord del paese. Viene cucinato con acqua e servito con carne di manzo in salsa. Viene inoltre preparato oltre che con farina di granturco con altri tipi di amidi come il know ed il posho e la farina di manioca.

Il chapati è un pane tipico originario dei paesi indiani e molto usato in Uganda. Viene usato al posto del riso per accompagnare i piatti di carne o di verdure

Le arachidi vengono comunemente usate e viene anche creata una salsa molto popolare. Questa viene miscelata col pesce o carne affumicata e funghi

Il Luwombo è uno stufato fatto sia con pollo che con manzo, funghi, oppure pesce cotto in foglie di banano.

Samosa altro piatto di origine indiana, un involtino ripieno assolutamente molto saporito sia di carne che ti verdure

Sim – sesamo tostato. Molto usato al nord del paese immerso nello stufato di verdure o fagioli oppure fatto in pasta servito come condimento.

Mugati naamaggi è un piatto di origini arabe. Pasta di grano, praticamente fatta a frittella ripiena di carne macinata e uova non cotte.  Il tutto viene fritto.

Il Boerie Roll sono la variante sudafricana del l’Hotdog americano.
Il piatto prende il nome da ‘Boerewors’, un tipo di salsiccia sudafricana di carne (agnello, maiale, manzo o un mix di due o tre) e spezie. La salsiccia viene prima grigliata su un barbecue e poi collocata tra panini e guarnita con ketchup, pomodori, peperoncino e cipolle.

Malewa è un piatto di provenienza dell’Uganda orientale fatto da germogli di bambù

Furahia mlo wako

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *