# 178 – Repubblica della Sierra Leone. Nkate-Nkwan (zuppa di noccioline/arachidi)

La Sierra Leone, ufficialmente Repubblica della Sierra Leone (in inglese Republic of Sierra Leone) e informalmente Salone, è uno Stato dell’Africa Occidentale, sulla costa dell’oceano Atlantico.

Confina con la Guinea a nord e a est, e con la Liberia a sud-est. La vicenda della liberazione degli schiavi rimasti nei territori della Sierra Leone è stata ricordata nel nome della capitale Freetown, “città libera”.

Lo stato della Sierra Leone fu venduto nel 1788 da un re indigeno all’Inghilterra, e quindi divenne subito colonia inglese. La vendita era stata fatta con uno scopo ben preciso, quello di dare rifugio agli africani senza patria e agli schiavi liberati.

La lingua ufficiale della Sierra Leone è l’inglese il cui uso è però limitato a una minoranza più colta. La lingua principalmente usata nel nord del Paese è il temne, mentre nel sud si parla prevalentemente il mende. Il krio, un misto di inglese e creolo, è la lingua usata da circa il 10% della popolazione anche se è capita dalla quasi totalità di essa. Sono in uso anche dei dialetti sudanesi parlati dalle tribù dei temné e dai mende.

Fino a qualche anno fa, l’ultimo sabato di ogni mese nelle maggiori città si teneva il Cleaning Day, giornata dedicata alla pulizia della città. A ognuno era assegnato un tratto di strada e chi veniva trovato a non fare nulla poteva essere multato con sanzioni fino a 130 dollari.

 

Il Nkatenkwan è un tipico primo piatto della gastronomia della repubblica della Sierra Leone, nonostante possa essere trovato, con qualche variazione, anche in altri Paesi africani vicini come il Senegal ed il Ghana, molto simile al Domoda (” Chicken Peanut Butter Soup”) preparato tempo fa.
Le tradizioni gastronomiche di un Paese povero come la Sierra Leone si basano prevalentemente sui gamberi, il pesce, i frutti di mare e gli astici.

Ingredienti – Nkate-Nkwan – 4 porzioni

1 litro di brodo di carne di manzo
1 cipolla
2 carote
125gr di pasta di arachidi
1 peperoncino rosso piccante
Sale
Pepe nero

Procedimento

Prendete una pentola capiente, possibilmente di coccio, e fate bollire a fuoco vivo il brodo con le verdure.
Dopo circa 30 minuti spegnete il fuoco, frullate il tutto e rimettete a cuocere fino a far riprendere il bollore.

Prelevate ora un paio di mestoli di questo brodo e fatevi sciogliere la pasta di arachidi, quindi versate nuovamente nella pentola ed aggiungete il peperoncino rosso piccante intero.

Vellutata con aggiunta di crema di noccioline

Mescolate per bene e fare cuocere per altri 30 minuti, continuando a girare con cura evitando così che il tutto si attacchi al fondo della pentola.
Con una pinza o una forchetta rimuovete il peperoncino, spolverate abbondantemente con il pepe nero macinato fresco.

Servite questa minestra ancora ben calda, accompagnando con dei crostini di pane o del pane abbrustolito, guarnendo con alcune arachidi.

Sierra Leone. Nkate-Nkwan

Note Varie e Personali

  • Per questa portata, questa volta, ho preferito prepararla come semplice zuppa, quindi lasciandola liquida, invece di aggiungere della carne.
  • Il brodo l’ho preparato con il dado di manzo fornitomi dal Nonno. Devo confermare che e’ veramente ottimo.
    Peccato che per poterlo acquistare bisogna andare in Svizzera 🙁

I prodotti della cucina della Sierra Leone sono quelli tipici dei paesi del golfo di Guinea.
Troviamo quindi la manioca, i fagioli, le arachidi, o l’egusi, un vegetale simile al melone. Inoltre una grande quantita’ di pesce.
Le arachidi sono alla base di molti piatti tipici.

Enjoy your meal

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *