# 110 – Repubblica delle Seychelles. Riso alla creola

Le Seychelles, in italiano anche Seicelle, ufficialmente la Repubblica delle Seychelles (in francese République des Seychelles; in creolo seicellese: Repiblik Sesel, in inglese Republic of Seychelles),

sono uno Stato insulare il cui territorio e’ costituito da un arcipelago di 115 isole, localizzato nell’Oceano Indiano a circa 1500 km a est delle coste dell’Africa Orientale.

L’arcipelago si trova a nord-est della punta settentrionale del Madagascar, ed e’ circondato da altri stati (o dipendenze) insulari fra cui Zanzibar a ovest, Mauritius e la Riunione a sud, le Comore e Mayotte a sudovest, e le Maldive a nordest. Con soli 95 652 abitanti, si tratta dello Stato indipendente africano dalla popolazione piu’ esigua.

La capitale e’ Victoria.

La scoperta vera e propria delle Seychelles da parte degli europei viene generalmente datata 1502, quando l’ammiraglio portoghese Vasco da Gama, in viaggio verso l’Africa orientale dall’India, avvisto’ alcune isole che vennero a lui intitolate, le Amirantes o “Isole dell’Ammiraglio”: sulle mappe portoghesi, le Seychelles cominciano ad apparire col nome di “Sette Sorelle”.

Le lingue ufficiali delle Seychelles sono il francese, l’inglese e il creolo seicellese (kreyol seselwa), una lingua creola basata essenzialmente su un francese elementare, con prestiti dalle lingue africane e un’influenza sempre maggiore da parte dell’inglese. Le varie minoranze, inoltre, tendono a parlare la propria lingua d’appartenenza in ambiente familiare.

La societa’ delle Seychelles e’ essenzialmente matriarcale.
Le madri tendono ad avere completo controllo della famiglia; le relazioni femminili con i maschi sono spesso temporanee, nelle famiglie il ruolo maschile e’ marginale ed aleatorio, ed e’ inteso importante solo come fattore di contributo economico alla gestione familiare. La proprieta’ e’ anche spesso trasmessa per via matrilineare.

Le madri nubili sono la norma; la legge cerca in qualche modo di promuovere il riconoscimento di paternita’ per dare maggior supporto ai nuclei familiari, che spesso sono costituiti da gruppi di donne di diversa generazione con relazione di parentela tra loro (madri, nonne, zie) che collaborano, aiutate da figlie/figli, spesso anche anziani, all’allevamento dei bambini; come e’ comprensibile spesso la paternita’ è poco definita.

Gli eventi sociali sono molto spesso legati a tale assetto culturale “femminile”.

Il riso creolo e’ il piatto più cucinato alle Seychelles, dove si trova una cultura che include il riso sia a pranzo che a cena.

Il riso creolo e’ molto gustoso e facile da preparare.
Quindi? Perche’ non provare a cucinarlo?

Ingredienti per il Riso alla Creola

½ tazza di riso Basmati
½ cipolla tritata
2 spicchi d'aglio tritati
qualche foglia di curry
½ peperone tritato (di qualsiasi colore)
zenzero
3-4 chiodi di garofano
¼ cucchiaino di cannella in polvere
½ cucchiaino di curcuma in polvere
1 tazza di acqua
2 cucchiai di burro chiarificato
sale e pepe
prezzemolo (per guarnire)

Procedimento

Per prima cosa sciacquate il riso basmati per togliere tutto l’amido.

Riscaldate il burro chiarificato finche’ non diventa liquido, quindi aggiungete la cipolla, l’aglio, le foglie di curry, il peperone, lo zenzero e i chiodi di garofano e lasciate cuocere per almeno un minuto, fino a quando gli ingredienti non assumono un colore marrone chiaro.

Scolate il riso, aggiungete il resto degli ingredienti (escluso il prezzemolo) e lasciate cuocere per minimo 20 minuti a fuoco lento.


Quindi mescolate tutti gli ingrediente insieme.

Guarnite con prezzemolo e servite.

Seychelles. Polipo alla creola con latte di cocco con contorno di riso alla creola

Note Generali

  • alcuni ingredienti, come i chiodi di garofano, possono essere facilmente esclusi dalla preparazione
  • e’ possibile usare una cannella intera invece della sua polvere
  • invece del burro chiarificato si puo’ usare il normale olio, il burro chiarificato aggiunge solo un po’ di sapore al riso
  • e’ possibile sostituire il prezzemolo con il timo, oppure cosi’ come e’.

La ricca e diversificata cultura delle Seychelles si riflette dai coloni francesi, britannici, africani, asiatici e indiani che si stabilirono sulle isole e crearono una nuova cultura.

Uno dei modi più popolari per preparare un pesce e’ sui carboni ardenti di un barbecue, spesso cotto mischiando le bucce delle noci di cocco alla brace per dare un meraviglioso aroma e sapore al pesce.

Di solito la preparazione del pesce è minima – praticando solo alcune fessure lungo il lato del pesce e farcirlo con aglio, zenzero e peperoncino – e poi grigliato alla perfezione. I barracuda, in particolare, sono ottimi fatti in questo modo.

Pesce salato (Poisson Sale in francese) – il pesce viene abbondantemente coperto di sale e poi lasciato asciugare al sole. Quando vuoi cucinarlo, immergetelo in acqua per un po’, scolate un po’ di sale, quindi usatelo normalmente come ingrediente.

Rougay – salsa fondamentale base di pomodoro e cipolla con abbondanza di aglio, zenzero e peperoncino e poi servita con riso.

Octopus Curry – specialità locale delle Seychelles.

Breadfruit (albero del pane) – ingrediente alimentare straordinariamente versatile, in pratica come una patata gigante in termini di flessibilità di cottura: bollito, infornato, schiacciato e fritto. Può anche essere cotto nel latte di cocco e zucchero come opzione per dessert, e l’albero del pane “ladobe” è un classico dessert delle Seychelles.

Pesce affumicato – servito con una varietà di verdure con un condimento. Solitamente si tratta di un pesce grande con carne più scura, come il pesce spada, il pesce vela o il tonno.

Satini” – sorta di insalata, composta da ingredienti finemente grattugiati. Questo è comunemente preparato con frutti acerbi, come la papaia o la mela golden, e mescolato con spezie e cipolle. Può anche contenere tanto peperoncino.

Bon appétit

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *