#87 Repubblica Democratica del Congo. Pollo in salsa di cumino

La Repubblica Democratica del Congo (detta anche Congo, Congo-Kinshasa o ex Congo belga) è uno Stato dell’Africa centrale. Tra il 1960 e il 1964 era denominata Repubblica del Congo e dal 1971 al 1997 Zaire.

Il nord del Paese è una delle più grandi aree di foresta equatoriale al mondo; la zona orientale costeggia il grande rift est-africano, area di montagne, di colline, di grandi laghi, ma anche di vulcani. Il sud e la zona centrale, area di savana alberata, forma un altopiano ricco di minerali. Nella parte estrema ad ovest, in una quarantina di chilometri a nord della foce del fiume Congo si sviluppa la costa sull’Oceano Atlantico.

È il paese francofono più popoloso al mondo, avendo una popolazione stimata di 99 milioni di abitanti. Varie centinaia di diverse etnie nere africane formano la popolazione del paese. La sua economia è principalmente del settore primario (agricoltura ed estrazione mineraria).

Il paese possiede delle immense risorse naturali. Il francese è la lingua ufficiale e quattro lingue bantu (kikongo, lingala, tshiluba, swahili) sono riconosciute lingue nazionali.

La capitale e’ Kinshasa.

L’idea originaria per questa Nazione ( eventualmente per il Mali) era di preparare il Poulet Moambé oppure il Poulet Nyembwe.
L’inconveniente e’ che non ho trovato l’olio rosso di palma. So che avrei potuto sistituirlo, ma e’ uno degli ingredienti principali della ricetta, cosi’ ho deciso di cucinare dell’altro.

La ricetta del pollo in salsa di cumino e’ stata trovata sul seguente sito

Ingredienti per il pollo in salsa di cumino

2 cipolle, tritate
1 lattina di concentrato di pomodoro o salsa di pomodoro
1 lattina di pomodori o diversi pomodori freschi
4 spicchi d'aglio, tritati
cucchiaino di cumino
pepe di cayenna o peperoncino (qb)
pepe nero (qb)
sale (qb)
2 kg di pollo, tagliato a pezzetti

Procedimento

In una pentola di grandi dimensioni combinate tutto tranne il pollo.

Repubblica Democratica del Congo
Repubblica Democratica del Congo

Mescolate fino a quando tutto è ben miscelato.
Portate a ebollizione lenta quindi riducete il calore, coprite e cuocete a fuoco lento per circa venti minuti, mescolando di tanto in tanto.

Repubblica Democratica del Congo

Aggiungete il pollo, coprite e cuocete a fuoco lento per un’altra mezz’ora o più, mescolando di tanto in tanto, fino a quando il pollo è cotto completamente.

Repubblica Democratica del Congo
Repubblica Democratica del Congo
Repubblica Democratica del Congo. Pollo in salsa di cumino

Note Personali

  • ancora una volta, invece del pollo, le solite cosce e sovraccosce
  • la cottura del _pollo_ e’ stata in pentola a pressione, per 20 minuti dal fischio.
    La prima parte (passata e cipolle) e’ stata eseguita normalmente, nel frattempo che preparavo il riso
Repubblica Democratica del Congo. Pollo in salsa di cumino  e  Riz jaune

Nella Repubblica Democratica del Congo meno del due percento della terra è coltivata e la maggior parte di questa viene utilizzata per l’agricoltura di sussistenza.
La coltivazione del Congo è la fonte di un’ampia varietà di colture: mais, riso, manioca, patate dolci, taro, platani, pomodori, zucca e varietà di piselli e noci.
Questi alimenti vengono consumati in tutto il paese, ma ci sono anche piatti regionali. Le colture più importanti per l’esportazione sono il caffè e l’olio di palma.

I congolesi mettono un ingrediente amidaceo nel loro cibo, insieme a verdure e carne sotto forma di uno stufato. L’amido può venire sotto forma di pasta o purea di manioca o farina di mais, chiamata fufu o ugali.

Per accompagnare questi ingredienti amidacei, vengono spesso aggiunte verdure verdi come foglie di manioca, tshitekutaku (spinaci) e gombo. I funghi sono particolarmente apprezzati dal popolo Luba, spesso sono visti come sostituti della carne nei periodi di scarsità. Sebbene il vegetarianismo nel paese sia più abbondante, vengono consumati più alimenti senza carne a causa del suo prezzo elevato.

Furahia mlo wako

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *