#86b Principato di Andorra. Bistecca in Tartare

Come si diceva precedentemente, il Principato di Andorra ha iniziato a conosce e mangiare la bistecca in tartare.

La tartàre (dall’inglese steak tartare [ˈsteɪk ˈtɑːtə], in italiano tàrtara) è una preparazione di carne o pesce crudo tritati finemente, con il tritacarne o, meglio, al coltello, a cui si possono aggiungere condimenti o salse, come cipolla, capperi, succo di limone, aceto balsamico, tuorlo d’uovo.

Il nome deriva dalla leggenda secondo la quale il popolo nomade dei tartari, originario dell’Asia centrale, non avendo tempo per cucinare, poneva la carne essiccata sotto le selle dei propri cavalli per trovarla ammorbidita al momento del pasto.

La ricetta prevede che dopo essere stata triturata la carne deve o marinare nel vino o in altri alcolici oppure viene aggiunto del succo di limone e deve essere speziata. Viene servita con l’aggiunta di cipolla, capperi, un tuorlo d’uovo e talvolta con della salsa tartara o della salsa Worcester; è accompagnata da pane o crostini.

Questo piatto è diffuso principalmente nell’Europa centrale, in Francia, in Belgio e nei Paesi Bassi anche se risale al Medioevo, quando le navi genovesi entrarono in contatto con le popolazioni nomadi del Mar Nero orientale e l’uso di consumare carne cruda si adattò alla cucina genovese con l’aggiunta di tutti gli ingredienti con cui oggi lo conosciamo. Può presentare diverse varianti.

La ricetta l’ho presa direttamente da G.Z.

Ingredienti per 4 persone – carne alla tartara

600gr filetto di vitello freschissimo
4 cucchiaini di olio extravergine d'oliva
sale q.b.
pepe nero q.b.
15g capperi
20g cipolle rosse di Tropea (peso da mondate e tritate)
25ml succo di limone
10g senape
20g prezzemolo da tritare
15g Worcestershire sauce
Olio extravergine d'oliva

per guarnire
 tuorli crudi e interi
 limoni a fette
 cipolle rosse di Tropea
 capperi
 prezzemolo da tritare 80 g
 senape

Procedimento

Prendete il filetto di vitello di prima scelta, tagliatelo a fettine sottili, che successivamente taglierete a striscioline e poi a piccolissimi pezzetti (in questo modo otterrete la classica tartara dalla carne ben divisa e non spappolata), non deve infatti risultare macinata.

Trasferite la carne tritata in una ciotola capiente. Tritate finemente i capperi e la cipolla, spremete il succo del limone e iniziate a condire la carne aggiungendo il prezzemolo tritato, la cipolla, i capperi tritati, il succo di limone, la senape, il sale, il pepe, la Worchestershire sauce unite per ultimo l’olio e amalgamate bene tra loro tutti gli ingredienti in modo che la carne assorba tutti gli aromi.

Ora dividete il composto di carne in quattro parti uguali, prendete ciascuna porzione e ponetela al centro di ciascun piatto e date la forma di una piccola cupola.

Con il dorso del cucchiaio (o con il fondo di un bicchiere) premete la parte superiore della cupola per creare un incavo dove andrete a posizionare il tuorlo.

Disponete su ogni piatto le fette di limone, ponete su ognuna di esse un cucchiaino di prezzemolo tritato, uno capperi tritati, uno di senape, uno di cipolla tritata (o scalogno).

 

Andorra

Prendete l’uovo fresco, rompetelo delicatamente ed estraete il tuorlo avendo cura di lasciarlo intero.
Posizionate delicatamente il tuorlo al centro della bistecca alla tartara e guarnite a piacere con del songino fresco.

Servite la bistecca alla tartara immediatamente .

Principato di Andorra. Bistecca in Tartare

Conservazione
La bistecca alla tartara è una preparazione da consumare fresca al momento si sconsiglia pertanto di congelarla o di conservarla in frigorifero.

Note Personali

  • Logicamente la carne mi e’ stata macinata direttamente, speravo che il macellaio me la preparasse a mano… la prossima volta acquistero’ direttamente il pezze e tentero’ di farlo io
  • Sia la carne – bio – che le uova ( freschissime ) sono stata prelevate dal frigorifero all’ultimo minuto.

Que aprofiti

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *