#85 Repubblica di Haiti. “Manman poul ak nwa”

Haiti è una repubblica situata sull’isola di Hispaniola, nel Mar dei Caraibi. Un tempo colonia francese, è stata una delle prime nazioni delle Americhe a dichiarare la propria indipendenza.

L’indipendenza dalla Francia fu dichiarata il 1º gennaio 1804.

L’isola, colpita nell’estate 2004 dall’uragano Jeanne, nel gennaio 2010 dal secondo terremoto più distruttivo della storia dell’uomo e nell’ottobre 2016 dall’uragano Matthew, vive in uno stato di emergenza umanitaria. Attualmente è in corso una missione internazionale di aiuto sotto l’egida dell’ONU, che vede la presenza di un contingente guidato dal Brasile.

L’isola di Hispaniola, di cui Haiti occupa la porzione più occidentale, era in origine abitata dagli indigeni taino e arauachi. Il 4 dicembre del 1492 la Santa Maria, comandata da Cristoforo Colombo, sbarcò dove oggi sorge Môle-Saint-Nicolas: l’intera isola fu subito rivendicata a favore della Spagna.

Haiti è il paese meno sviluppato dell’emisfero settentrionale e uno dei più poveri al mondo.
I disoccupati di Haiti rappresentano oltre il 60% della popolazione e sul paese grava un pesante debito.

La lingua ufficiale è il francese, che però è parlato in modo corrente solo da circa il 10% della popolazione a causa dell’alto tasso di analfabetismo. La quasi totalità degli haitiani si esprime invece nella vita quotidiana attraverso il creolo haitiano (kreyòl ayisyen), l’altra lingua ufficiale, evolutosi a partire dal francese modificato nell’uso dagli schiavi africani.

Ingredienti per “Manman poul ak nwa” – Haitian Cashew Chicken

1 tazza di anacardi (non salato se possibile)
2 tazze (473 ml) di acqua
1 pollo piccolo di circa 1,8-2,2 kg in pezzi
¼ di tazza (4 cucchiai) di pikliz
4 spicchi d'aglio, pressati
1 cipolla tritata grossolanamente
1 cipolla verde tritata grossolanamente
1 scalogno
½ peperone verde
½ peperone rosso
1 rametto di prezzemolo o ¼ di cucchiaino di prezzemolo secco
2 foglie di alloro
1 rametto di timo o ¼ di cucchiaino di timo essiccato
2-3 chiodi di garofano interi
½-1 cucchiaino di sale marino (a piacere)
½ cucchiaino di pepe nero (a piacere)
2 cucchiai di concentrato di pomodoro mescolato in 1 tazza (237 ml) di acqua

Procedimento

Unite gli anacardi a 2 tazze d’acqua.

Haiti

Cuocete a pressione per 20 minuti; poi rilasciate rapidamente la pressione.
(In alternativa cuocete a fuoco lento per 1 ora, fino a quando gli anacardi sono teneri e burrosi).

Haiti

Filtrate gli anacardi, eliminando l’acqua.

Haiti

Unite il pollo, il pikliz, l’aglio, la cipolla tritata grossolanamente, la cipolla verde tritata, lo scalogno, i peperoni, il prezzemolo, le foglie di alloro, il timo, i chiodi di garofano, il sale e il pepe e l’acqua con il concentrato di pomodoro nella pentola a pressione.

Haiti
Haiti
Haiti
Haiti
Haiti

Sigillate e cuocere a pressione (alto temperatura) per 20 minuti, rilasciando la pressione rapidamente.
(In alternativa, cuocere a fuoco lento per 1 ora, fino a quando il pollo è tenero)

Haiti

Rimuovete il pollo e unitelo agli anacardi.

Cosa fare del liquido rimasto in pentola a pressione?
Esistono 3 possibilita’

1. Usate il liquido e le verdure rimaste come base per il “Sos Ti-Malis”. Basta aggiungere l’aceto di Pikliz e cuocere a fuoco lento per ridurre.

2. In alternativa, riducete il liquido e le verdure a fuoco vivo con 2/3 degli anacardi e aggiungete il pollo al suo interno per finire. Servire con “Sos Ti-Malis”.

3. Combinare il pollo, gli anacardi ed il liquido rimasto in una padella antiaderente o forno olandese e finite in un forno caldo a 400 ° C (200 ° C) per 20 minuti.
Questo procedimento aggiunge un po’ di doratura al pollo, addensando la salsa e intensificando il sapore. Servire con “Sos Ti-Malis”.

Repubblica di Haiti. “Manman poul ak nwa”

Servire con Sos Ti-Malis.

Note Personali

  • Non avevo mai cotto gli anacardi. E’ stata una piacevole sorpresa al palato, soffici ma non molli, con un sentore di castagne.
  • Metodi di finitura opzionali:
    Usate il liquido e le verdure rimaste come base del  Sos Ti-Malis. Bastara’ aggiungere l’aceto di Pikliz e cuocere a fuoco lento per ridurre.
    In alternativa, riducete il liquido e le verdure a fuoco vivo con 2/3 degli anacardi  ed unite il pollo al suo interno per terminare la preparazione.
    Servite con Sos Ti-Malis.
  • Personalmente ho inserito il succo di un lime spremuto (dato che questo ingrediente e’ inserito nella ricetta del Sos Ti-Malis ed un pochino di addensante nel sugo.

Servite con riso bianco


La gastronomia di Haiti è influenzata dalla “Cultura Africana”, che, quando fusa con la Francia, dà vita ad una gastronomia ricca e varia dove il sapore intenso domina i suoi piatti, grazie alle erbe aromatiche e alle spezie che danno un tocco distintivo a questa cucina.
Maiale, riso, pesce, frutti di mare e ricchi frutti tropicali sono altri elementi fondamentali della gastronomia haitiana.

I piatti tipici includono riso con fagioli, platano fritto, riso con piselli, griot, strcotto con carne di maiale, acri (radice fritta e condita con abbondanti spezie), zuppe piccanti con pesce o carne. Il tassot, che consiste in tacchino, manzo o capra preparati con una marinata speziata e aragosta in umido o grigliata.

Per quanto riguarda le bevande, troviamo succhi di frutta deliziosi e rinfrescanti (di ananas, papaia, mango, guava, ecc.). Oltre ad altre bevande popolari come il rum, diversi tipi di punch e liquore al cocco.

Bon apeti

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

One Reply to “#85 Repubblica di Haiti. “Manman poul ak nwa””

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *