# 82 – Repubblica Islamica della Mauritania. Yassa au Poulet

La Mauritania (berbero: Cengiṭ o Agawej o Agawec, arabo: موريتانيا o شنقيط) è uno Stato dell’Africa occidentale che confina con il Sahara Occidentale a nord, l’Oceano Atlantico ad ovest, il Senegal a sud-ovest, il Mali a sud e ad est, e l’Algeria a nord-est.

Non va confusa con l’antica regione Mauretania. In Mauritania ha corso una moneta non decimale. La città capitale, e la piu’ grande, è Nouakchott, che si trova sulla costa atlantica. La Mauritania è attraversata al proprio interno dal confine tra mondo arabo e Africa nera.

La situazione economico-sociale è abbastanza critica dal momento che circa il 45% della popolazione vive con meno di 2 dollari statunitensi al giorno.
È uno dei 77 stati in cui l’omosessualità è considerata un crimine, per il quale viene applicata la pena di morte con decapitazione in pubblico.

Lingua ufficiale nonché nazionale è l’arabo. Per la comunicazione orale l’arabo è parlato in una variante nota come hassaniyya. Il francese, lingua ufficiale “de iure” assieme all’arabo fino al 1991, mantiene un ruolo di seconda lingua “de facto” del Paese.

Sono inoltre parlati diversi idiomi nero-africani

Per questa nazione ho deciso di preparare il “Yassa au poulet”, prendendo la ricetta da questo sito.

Il Yassa Poulet è un piatto di pollo popolare che si consuma durante le occasioni speciali come matrimoni o riunioni di famiglia. Per cucinare il Yassa poulet, il pollo viene marinato in succo di limone per un lungo periodo per intenerire la carne. Viene cotto in una gustosa salsa a base di olive e un sacco di cipolle affettate.

Ingredienti per il Yassa au Poulet

1 pollo intero, tagliato a pezzi di medie dimensioni
7 cipolle, affettate
succo di 4 limoni
2 cucchiai di senape, preferibilmente senape di Djion
6 cucchiai di olio
1 testa d'aglio
2 cubetti Maggi, opzionali
2 cucchiai di pepe nero o bianco
1/4 cucchiaio di peperoncino in polvere
sale q.b.

Procedimento

Marinate il pollo con 1 cucchiaio di senape, metà dell’aglio, il succo di 2 limoni, pepe nero, quindi conservare in frigorifero per almeno 2 ore.

Mauritania
Mauritania
Mauritania
Mauritania

Affettate e marinate le cipolle con il resto della senape, il succo dei restanti limoni, il pepe nero, in frigorifero per almeno 2 ore.

Mauritania
Mauritania

Grigliate il pollo nel forno o con 3 cucchiai di olio a fuoco alto.

Scaldate l’olio e rosolare le cipolle, quindi aggiungete il resto dell’aglio, il pollo grigliato, 2 tazze d’acqua, i cubetti di Maggi, il pepe e il sale.

Mauritania
Mauritania
Mauritania

Cuocete a fuoco lento per 30 o 40 minuti fino a quando il pollo è pronto ed il liquido nella salsa è quasi completamente assorbito.

Repubblica Islamica della Mauritania. Yassa au Poulet

Note Personali

    • in un’altra ricetta ho letto che tra gli ingredienti si trovavano le olive. Questa volta non le ho inserite
    • In tutto ho usato 3 cipolle e 3 spicchi di aglio, magari si potrebbe veramente usare tutte le cipolle come indicato nella ricetta
    • Non ho cucinato un pollo intero, ma 4 cosce (e sovraccosce), rigorosamente dopo aver tolto la pelle ed il grasso
    • Anche l’olio descritto in ricetta non e’ stato utilizzato. Per la pre-cottura del pollo (in pentola) ho utilizzato il liquido della marinatura.
      Per la cottura delle cipolle, inserite nella stessa pentola delle cosce di pollo – dopo averle rimosso – ho deglassato con un goccio di acqua calda e le ho fatte andare cosi’
    • per questioni di tempo, ho cotto in pentola a pressione, 20 minuti dal fischio
    • il piatto mi e’ rimasto abbastanza liquido, magari la prossima volta faro’ addensare la salsa un pochino di piu’

Un po’ di calcoli ProPoints (del vecchio sistema WeightWatchers), usando le quantita’ della ricetta originale

24 PP – circa 800gr coscia/sovraccoscia di pollo senza pelle (3PP x 100gr)
0 PP – cipolle
0 PP – succo di limone
0 PP – senape
3 PP – 3 cucchiaiNI di olio <<<—- rispetto all’originale sono cucchiaini,
0 PP – aglio
0 PP – dado
0 PP – pepe nero o bianco
0 PP – peperoncino in polvere
0 PP – sale

27PP in totale, per 4 persone sono 6,75 PP.

Sicuramente potete diminuire i punti a persona, diminuendo la quantita’ di olio, che ho omesso del tutto (leggi “Note Personali”)

Repubblica Islamica della Mauritania. Yassa au Poulet

Quest’oggi ho servito il piatto di pollo con del bulgur, molto simile al couscous ma solo di grana maggiore.


Il cous cous / kuskus che si trova in Mauritania è davvero ottimo: è preparato con grano, miglio, o farina di orzo.
Il Kuskus non viene consumato da solo, ma è di solito condito con tutti i tipi di verdure. In occasioni speciali, è servito con carne cotta come l’agnello o pollo.
Il Kuskus può anche essere mangiato come dessert, servito accanto datteri e miele.

Di contro il resto della gastronomia, tipicamente sahariana, non offre una varietà di piatti particolarmente ricca e non brilla per prelibatezze e piatti tipici: carne di agnello, di  montone e di capra, oppure primi piatti a base di riso e polente di miglio.
A Nouakchott e’ possibile trovare specialità di pesce, che danno un colore in piu’ alla cucina tradizionale.  Vengono servite solitamente specialità grigliate (ottima tra le altre l’aragosta), così come i gustosi sughi di pesce da unire ai primi di riso.
La ritualità del te alla menta è particolarmente sentito nella regione e il gusto della bevanda è davvero intenso e odoroso.

Il Sahel è una immensa area pianeggiante (ne fanno parte la Mauritania, il Mali, il Niger e il Ciad) e prevalentemente desertica in cui vivono popolazioni per lo piu’ nomadi e dedite alla pastorizia, che hanno subito pesantemente l’influenza della cultura araba.
Nella cucina africana si riscontrano tuttavia alcuni tratti comuni come il piatto unico a base di un ingrediente farinaceo e una preparazione in umido a base di carne e/o verdura.
Tra le verdure le piu’ tipiche sono il gombo, con il quale si preparano frittelle, zuppe e stufati; l’igname, una radice che viene bollita o fritta; e la manioca, una radice che viene trasformata in farina.
La frutta tropicale, abbondante in Africa, viene utilizzata tantissimo anche nelle preparazioni salate: mango, avocado, banane e platano (banane verdi), ananas, noci di cocco.

أتمنى لك وجبة شهية

‘atamanaa lak wajabat shahia

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *