# 69 Repubblica dell’Unione del Myanmar (Birmania). Burmese Chicken Curry

Non sapendo come procedere e con quali Nazioni, abbiamo pensato di estrarre a sorte settimanalmente, cosi’ da avere un po’ di tempo per pensare a quale ricetta preparare… invece di girarci intorno inutilmente.

Siamo dunque approdati in Myanmar, o meglio conosciuto come Birmania, con questo delizioso “pollo al curry”.

La Birmania o Myanmar, ufficialmente Repubblica dell’Unione del Myanmar, Pyidaunzu Thanmăda Myăma Nainngandaw) è uno Stato dell’Asia sudorientale.
Occupa parte della costa occidentale della penisola indocinese, è affacciata sul Golfo del Bengala e sul mar delle Andamane e confina da ovest a est con Bangladesh, India, Cina, Laos e Thailandia.
Il 6 novembre 2005 la capitale è stata spostata daYangon a Pyinmana, che il 27 marzo è stata ufficialmente rinominata Naypyidaw, cioè “sede dei re”.

Dopo aver ottenuto l’indipendenza dal Regno Unito nel 1948, la Birmania è stata governata dapprima democraticamente, poi, in seguito a un colpo di Stato nel 1962, da una dittatura militare.

In Birmania coesistono quattro dei maggiori ceppi linguistici: sinotibetano, austronesiano, tai-kadai e indoeuropeo.
Le lingue sinotibetane sono le più parlate. Esse includono birmano, karen, kachin, chin e cinese.
L’idioma tai-kadai maggiormente diffuso è lo shan. palaung e va sono le più diffuse lingue austroasiatiche parlate in Birmania.
Le due maggiori indoeuropee sono il pāli, la lingua liturgica del buddhismo theravāda, e l’inglese.
La lingua ufficiale è il birmano, appartenente alla famiglia delle lingue sinotibetane.

La ricetta proviene dal libro “Asian Pasta” di Linda Burum, cosi’ come viene specificato dal link che ho seguito.

IngredientiPollo al curry – per 8-10 persone.

1/2 tazza di olio vegetale
1/2 cucchiaino di curcuma
3 cipolle grandi, tritate finemente
4 spicchi d'aglio, tritati
2 cucchiai di zenzero tritato finemente
1 cucchiaino di pepe di cayenna
2 cucchiaini di cumino macinato
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
3 cucchiaini di garam masala
4 petti di pollo interi e 3 cosce di pollo intere
1 stecca di cannella
1 foglia di alloro
8 tazze di brodo di pollo
2/3 tazza di farina di ceci o piselli secchi gialli secchi
2 tazze di latte di cocco
1 cucchiaio di salsa di pesce
sale qb
2 libbre di pasta fresca all'uovo cinese

Condimenti
Sbucciare e tagliare 12 spicchi d'aglio trasversalmente. Friggerli in 4 cucchiai di olio fino a quando non saranno dorati. Rimuovi e raffredda.
3 uova cotte duramente in quarti
2 cipolle rosse tagliate longitudinalmente
3 cipolle verdi tagliate a fettine sottili
2 lime o limoni tagliati a spicchi
1 mazzetto di rametti di coriandolo fresco, tagliato.
2 cucchiai di peperoncini secchi asiatici tritati saltati in 1 cucchiaio di olio vegetale

Procedimento

Scaldate l’olio vegetale in una padella da 8 a 12 litri o forno olandese.
Mescolate la curcuma e cuocetela per un minuto.

Aggiungete le cipolle e cuocete a fuoco medio mescolando di tanto in tanto, fino a quando le cipolle sono cotte ma non dorate, per circa 20 minuti. Aggiungete aglio, zenzero, pepe di cayenna, cumino, coriandolo e garam masala.


Cuocete e mescolare il composto per circa 1 minuto.


Aggiungete i pezzi di pollo e mescola per ricoprirli con le cipolle e le spezie. Aggiungete la cannella, l’alloro e il brodo di pollo e fate sobbollire per 25 minuti.


Mescolate la farina di ceci con 1 1/3 di tazza d’acqua (o macinate le lenticchie con una farina in un frullatore o un mortaio e mescolate 3/4 tazze di farina risultante con 1 1/3 tazze di acqua).


Mescolate il composto nella preparazione che sta cuocendo.

Aggiungete il latte di cocco, coprite e cuocete a fuoco lento per altri 30 minuti.

Scongelate le tagliatelle all’uovo (se congelate) e mettete le tagliatelle in una grande pentola di acqua bollente e fatele bollire per 6-7 minuti.
Nel caso in cui abbiate una pasta diversa, seguite le istruzioni per la cottura riportate sulla confezione (noi abbiamo usato dei tagliolini cinesi).

Scolate le tagliatelle e mescolate un paio di cucchiaini di olio vegetale per evitare che si attacchino e mettete da parte.

Myanmar (Birmania). Burmese Chicken Curry

Togliete la padella dal fuoco e sollevate delicatamente i pezzi di pollo. Rimuovete la carne dalle ossa e rimettetela nella salsa. Aggiungete la salsa di pesce e il sale a piacere.

Myanmar (Birmania). Burmese Chicken Curry

Servite le tagliatelle di un piatto, il curry e i condimenti separatamente.

Myanmar (Birmania). Burmese Chicken Curry

I commensali si servono prima di noodles, poi di curry, quindi di condimenti che gli piacciono.

Myanmar (Birmania). Burmese Chicken Curry

Note Personali

  • Nonostante  sia indicato “pollo”, ho utilizzato del tacchino (giusto per cambiare un attimo…)
  • Essendo la ricetta per cosi’ tanti commensali, ho deciso di quantificare io le percentuali di ingredienti utilizzati, andando un po’ a “sentimento”
  • Invece di utilizzare una pentola olandese, ho cotto tutto in pentola a pressione dimezzando i tempi richiesti.
  • Non avendo la “salsa di pesce” non l’ho inserita nel preparato
  • Non ho messo a disposizione tutti i “condimenti esterni” in quanto non si sarebbero mangiati (tutti)
  • Non capisco esattamente perche’ si chiami “curry” quando non c’e’ la minima parte di questa spezia nella preparazione.
    Probabilmente la spiegazione e’ data da questo cutty (Piatto):
    I curry sono una varietà di piatti speziati originari delsubcontinente indiano.
    Si caratterizzano per l’utilizzo di complessa combinazione di spezie o erbe, tra cui di solito cumino, coriandolo, zenzero e peperoncino. Il curry viene generalmente preparato in una salsa e può contenere pesce o carne, da soli o in combinazione con verdure, oppure anche essere interamente vegetariano.


    La cucina birmana è la cucina che racchiude tutti i piatti delle regioni dell’attuale Birmania. La diversità della cucina birmana è dovuta al contributo delle numerose minorità etniche presenti. I birmani sono il gruppo predominante, ma anche altre etnie, fra cui quella dei Chin hanno cucine distinte.

    Grazie alla sua posizione geografica, la cucina è stata influenzata dalla cucina cinese, indiana e tailandese.

    I piatti a base di pesce sono molto diffusi nelle città di mare come Sittwe, Kyaukpyu, Mawlamyaing (ex Moulmein), Mergui (Myeik) e Dawei, mentre la carne e il pollame sono più consumati nell’entroterra come a Mandalay. Il pesce fresco e i gamberi sono cucinati in diversi modi: freschi, salati, salati ed essiccati, fermentati e pressati o in una pasta salata.

    La cucina ha anche una grande varietà di insalate ( thoke ), che vanno da amidi come spaghetti di riso o di grano e vermicelli, a patate, zenzero, pomodoro, combava, foglie di tè in salamoia, lahpet e la pasta di pesce ngapi (pesce fermentato).
    Queste insalate, nelle città birmane, sono molto famose come piatto veloce.

    Un detto popolare birmano riassume i piatti preferiti da questo popolo: “A thee ma, thayet; a thar ma, wet; a ywet ma, lahpet”, che tradotto significa: “Di tutti i frutti, il mango è il migliore; di tutte le carni, quella di maiale è la migliore; e di tutte le foglie, quella di lahpet è la migliore”.

    Piatti famosi

    • Mohinga è il piatto tradizionale per la colazione ed è considerato da molti il piatto nazionale birmano.
    • Gyin thohk
    • Khauk swè thoke
    • Kat kyi hnyat
    • Kyay oh
    • Let thohk sohn
    • Mohinga
    • Mont let saung
    • Nan gyi thohk
    • Ohn-no khao swè
    • Sanwin makin
    • Shwe gyi mohnt
    • Shwe yin aye

    Abbiamo inoltre

    Insalata foglia di tè – Forse il cibo birmano più famoso è lephet – foglie di tè fermentate.
    Le foglie crostata si mangiano da soli, in genere come dessert, ma sono anche serviti in forma di lephet thoke, un’insalata di foglie di tè in salamoia.
    Per rendere il piatto leggermente amaro le foglie vengono miscelati a mano con cavolo, pomodori a fette, croccante fagioli fritti, noci e piselli, una spruzzata di olio aglio e fette pungenti di peperoncino e aglio.

    Shan-stile riso – Conosciuto in birmano come nga htamin (riso pesce), questo Shan(uno dei principali gruppi etnici buddisti del paese) piatto unisce riso che è stato cucinato con curcuma e schiacciato in un disco con una guarnizione di scaglie di pesce d’acqua dolce e aglio olio.

    Curry birmano – Il Riso è l’ingrediente e il piatto principale sempre presente in qualsiasi pasto e come accompagnamento di qualsiasi portata.

    Su cosa si basa la cucina birmana?
    Sul riso (T’ămìn), che solitamente viene servito insieme ad una grande varietà di contorni (hin), come diversi tipi di curry (ovvero verdure o carne stufati, a base di spezie), una leggera zuppa (hin gyo<) e verdure, fresche o bollite.
    I curry in Myanmar sono molto meno piccanti di quelli che potete mangiare in altri paesi asiatici.
    Alla base di tutta la cucina birmana c’è il bilanciamento dei sapori.

    Le buone maniere da tenere a tavola in Myanamar:

    1. Gli anziani devono essere sempre serviti per primi.
    2. In famiglia, quando gli anziani sono assenti, bisogna sempre tener da parte il primo cucchiaio di riso in segno di rispetto.
    3. Mangiate sempre con la mano destra, facendo una piccola pallina con il riso e gli altri ingredienti.
    4. Le noodle salads devono essere mangiate con il cucchiaio!
    5. Le bevande spesso sono sostituite da un leggero brodo caldo.

    hcarr kaungg par hcay

    Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *