#35 Zambia. Angwala (pesce fritto)

Vorrei mangiare del pesce.
Sembrerebbe quasi che, nella stragrande parte del Mondo, anche se la nazione si trova sulla costa, l’alimento principale e’ il POLLO.

Ho cosi’ guardato maggiormente la carta geografica  per farmi un’idea della posizione delle nazioni e, soprattutto, un po’ delle ricette che ho recuperato in giro.

Destinazione ZAMBIA, con il suo pesce.
La ricetta trovata richiedeva del pesce bianco, che non ho trovato, cosi’ lo ho sostituito con del “rosato”, ossia con delle normali orate.

La ricetta africana, come gia’ successo per il Lesotho, e’ stata presa dal seguente libro “So kock Afrika” di Dorah Sitole

“So kock Afrika” di Dorah Sitole

Dunque… sfogliando il libro, mi sono fermata alla pagine    dove viene illustrato il procedimento per la preparazione del

Ingredienti per 8 persone di angwala

60gr di farina
sale e pepe (a seconda del gusto personale)
4 branzini
4 cucchiai di succo di limone
125 ml di olio
2 cipolle, tagliate a fettine
4 pomodori, tagliati
2 chili

Procedimento

Mischiate la farina, il sale ed il pepe.
Con il succo del limone bagnate la pelle del pesce e poi passatelo nel mix di farina (sale e pepe).

   
Mettete l’olio in una padella e scaldatelo.
Cuocete il pesce da entrambe le parti, fino a che non sia ben cotto (o a seconda del gusto).

Mettete il pesce da parte.

Zambia. Angwala (pesce fritto)

Nel frattempo passate alla salsa di contorno.

In una pentola cuocete la cipolla, il pomodoro e il peperoncino, fino a che la cipolla non sara’ cotta.

Servite il pesce con la sua salsa di accompagnamento.

Zambia. Angwala (pesce fritto)

Per accompagnare il pesce ( Angwala ) si suggeriva del riso bianco o della polenta ) Nshima.
Ho preferito delle patate dolci, con la ricetta Futari.

Note personali
Non avendo trovato il branzino, ho usato dell’orata.
Logicamente le quantita’ sono state ricalcolate per 3 persone o, per meglio dire, ho fatto un po’ a sentimento.


Il cibo principale nello Zambia è lo Nshima/Naschima.
Si tratta di  mais e di mais macinato e quindi fatti bollire per ottenere una poltiglia densa.
Altri pasti a base di carboidrati includono riso, patate, manioca (tapioca) e igname.
I contorni includono verdure, per il pesce troviamo la Kapenta, l’orata, il pesce persico, il pesce tigre e altri prodotti a base di carne, come carne di agnello o di capra, pollo e manzo.
Altri piatti comunemente preparati includono sorgo, fagioli, miglio, gombo e zucche.

Lo Zambia è benedetto con un’abbondante quantità di frutti: papaia, mango, limone, banane, arachidi e canna da zucchero.

Tra i piatti popolari possiamo trovare:
Nishma: questa è la cucina nativa dello Zambia. È un porridge cotto a base di mais. Una versione sottile è fatta per colazione ed è solitamente aromatizzata con zucchero. Una versione più spessa è per pranzo o cena e ricorda le purè di patate. Nishma è spesso un accompagnamento a molti piatti.
Ifisashi: questo è un piatto popolare composto da arachidi cotte con verdure verdi. Se la carne è disponibile, può essere aggiunta. Ifisashi viene solitamente servito con Nshima.
Kapenta: questo è un piatto in cui il pesce persico viene essiccato e scottato con cipolle, pomodori, aglio e verdure verdi. Di solito viene servito con riso e un contorno di limone fresco e arachidi.
Gazzella al curry: le bistecche di gazzella di scamone a cubetti sono cotte con aglio, platani e uvetta.

Enjoy your meal.

Un po’ qua … und ein bisschen dort

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *